Alimentazione e Allergia al Nichel

Alimentazione e Allergia al Nichel: ecco cosa evitare

Alimentazione e Allergia al Nichel: ecco cosa evitare.

L’alimentazione, se si soffre di allergia al nichel, va tenuto sotto controllo.

Il nichel, infatti, si trova in moltissimi prodotti di consumo quotidiano e anche in molti alimenti.

E’ difficile indicare con precisione la percentuale di nichel che si trova in un alimento, perché questo dato è influenzato da diversi fattori come il terreno in cui è stato coltivato, le attrezzature usate per raccoglierlo o conservarlo e i contenitori utilizzati per la sua conservazione.

Possiamo, però, indicare alcuni alimenti che andrebbero evitati se si soffre di allergia al nichel.

Attenzione! Vi sconsigliamo di escludere uno o più alimenti dalla dieta di vostra iniziativa.

Una dieta che escluda determinati tipi di alimenti o che preveda la rotazione dei cibi, va sempre concordata con uno specialista.

Cibi confezionati

Vanno evitati tutti gli alimenti e le bevande che vengono conservati nelle lattine di alluminio perché contengono sicuramente un’alta quantità di nichel. Evitate, quindi, tonno, carne, frutta e verdura in scatola e dite addio a bibite in lattina.

Alimentazione e Allergia al Nichel: ecco cosa evitare

Il pomodoro è ricco di nichel se poi viene lavorato e conservato in lattine o latte di alluminio, come nel caso di pelati o passate, il suo contenuto di nichel aumenta di molto.

Semi Oleosi

Anche se sono ricchi di nutrienti i semi oleosi hanno un contenuto elevato di nichel.

Alimentazione e Allergia al Nichel: ecco cosa evitare

Niente anacardi e molta attenzione ad arachidi, mandorle, noci e nocciole.

Legumi e Cereali

Volete sapere qual è il legume che contiene più nichel? Ve lo diciamo noi. Sono le lenticchie.

Alimentazione e Allergia al Nichel: ecco cosa evitare

In generale, però, sono tutti i legumi a contenere nichel. Se poi sono conservati nelle lattine il loro contenuto di nichel è maggiore.

Se soffrite di SNAS sarebbe opportuno evitare anche i cereali integrali.

Frutta e verdura.

Molti frutti hanno un contenuto leggero o medio di nichel. Il contenuto di questa sostanza è elevato solo in alcuni frutti, come le albicocche e le pere.

La frutta essiccata, come fichi secchi o uva sultanina, sono ricchi di nichel.

Alimentazione e Allergia al Nichel: ecco cosa evitare

Le verdure che vanno evitate, oltre i pomodori, sono gli spinaci, gli asparagi, cavoli, cavolfiori, fagiolini e piselli.

Altri alimenti

Il cacao e, di conseguenza, la cioccolata, soprattutto quello fondente, è uno degli alimenti più ricchi di nichel.

Alimentazione e Allergia al Nichel: ecco cosa evitare

Andrebbero evitati, per lo stesso motivo, la margarina, il lievito chimico, i funghi, i crostacei e i mitili.

Scoprite come non rinunciare per colpa del nichel al benessere e alla bellezza della vostra pelle e dei vostri capelli con Nice Pomade e la sua linea di cosmetici studiati e realizzati per chi soffre per questa allergia.

Segui Nice Pomade su Facebook e iscriviti alla nostra newsletter.

 


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *