Cosmetici senza nichel, al via la beauty revolution

_MG_3224

 

schiena

«Abbiamo deciso di produrre una linea di cosmetici senza nichel perché è il mercato a chiedercelo» è Luca Spagnolo, farmacista e tra i soci fondatori di Annichelita srl a parlare.

Il nichel è un elemento fortemente allergizzante e oltre ad esser presente in natura, lo si ritrova in molti oggetti di uso comune, dalle monetine agli accessori in metallo, dall’abbigliamento alla bijoutteria, ma è presente anche e soprattutto nei cosmetici. Le conseguenze dell’uso e dell’abuso del nichel hanno i loro effetti sulla pelle, sotto forma di dermatiti allergiche da contatto, ma questo elemento può essere la causa di problemi respiratori, di manifestazioni sistemiche, fastidiose orticarie, può avere conseguenze sul sistema immunitario, sull’apparato gastroenterico, ed è la causa scatenante della SNAS, la Sindrome da allergia sistemica al nichel. Ad un lungo elenco di prodotti contenenti questo metallo bisogna associare l’effetto indotto dall’antropizzazione dell’uomo, fabbriche e industrie che tra i loro residui che ne immettono continuamente in atmosfera.

Nella quotidianità non è semplice dribblare questo metallo, ma è sicuramente possibile scegliere di usare cibi e prodotti che ne abbiano residui al di sotto delle soglie minime. «È per tutti questi motivi – conclude il dottor Spagnolo – che abbiamo deciso di mettere in commercio una linea di prodotti cosmetici senza nichel che potesse andare incontro alle esigenze delle tante persone affette da allergie e intoleranze».


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *